Una donna chiamata Apache nude scenes

Una donna chiamata Apache

Regia di: Giorgio Mariuzzo

Nudometro:

Clara Hopf oggi lavora come makeup artist, ma negli anni 70 lei ha recitato in un paio di film e siamo spiacenti che lei abbia smesso, perché era una brava attrice e anche molto bella.
Uno di questi film è Una donna chiamata Apache, del 1976, nel quale Clara è accreditata con il nome d’arte Yara Kewa. Un giovane “soldato blu” dell’esercito americano partecipa a una crudele spedizione punitiva contro un piccolo gruppo di indiani che sono sconfinati dalla loro riserva in cerca di cibo. Gli indiani vengono sterminati di fronte alla faccia attonita del soldato, eccetto una donna, che lui cerca di salvare prendendola con se.
Il film è realizzato con poche risorse economiche, eppure il risultato è molto valido: una storia d’amore tra due persone di due mondi diversi, in un contesto di forte razzismo.
Ma il nostro compito è quello di recensire attrici nude e Clara Hopf ci offre diverse sequenze interessanti. Questa attrice ha un corpo bellissimo!

Nude scenes

×

join